Una casa vegana in 7 semplici mosse

Per molti di noi, il veganismo è semplicemente una dieta. Tuttavia, i prodotti di origine animale riempiono gli scaffali della nostra casa e non vengono ammucchiati solo nelle credenze destinate alle vivande ma sovente superano persino il confine dei nostri piatti. I materiali ottenuti in modo non etico sono ovunque nella nostra casa. Basta cercare tra i prodotti per la pulizia, tra quelli destinati al bagno, alle decorazioni e addirittura agli arredi.

Se desideri trasformare la tua casa in una dimora etica, vegana e, di conseguenza, green è necessario mettere in pratica questi sette consigli che ti renderanno in breve tempo non solo un consumatore più cosciente ma anche un esperto di design, nonostante il budget limitato!

Quindi, prima di rivedere l’intera casa, datti un’occasione: visiona questi 7 semplici idee che ti permetteranno di sostituire i tradizionali prodotti di origine animale, adoperati sinora, con alternative vegane. I tuoi animali, e non solo, ti ringrazieranno!

STOP ALLA PLASTICA

Una cucina bianca plastic free
Una cucina bianca plastic free

Un modo semplice ed economico per iniziare a sostituire i prodotti di plastica con alternative vegane è quello di liberarsi dei sacchetti che molto probabilmente sono stati fabbricati con “agenti scivolanti” cioè grasso animale (sego di manzo), utile a ridurre l’attrito e l’elettricità statica. Sostituiscili semplicemente con i sacchetti di cotone sostenibile e in altri materiali che rispettano gli animali.

OCCHIO AI PRODOTTI DI BELLEZZA E IGIENICI

I prodotti che solitamente usiamo per la nostra igiene possono contenere lecitina molto probabilmente di origine animale o casearia. Fortunatamente, ci sono molte opzioni vegane disponibili sul mercato, a un prezzo ragionevole. Un buon punto di partenza potrebbero essere marchi come Lush o The Body Shop.

NON TESTATO SU ANIMALI

Bagno con prodotti non testati su animali
Bagno con prodotti non testati su animali

Quando si acquistano prodotti per la pulizia, è meglio cercare il logo del ‘coniglietto’ sulla confezione. Questo simbolo indica un’azienda cruelty-free, i cui prodotti, per legge, non sono stati testati sugli animali. Tuttavia, è necessario verificare che gli ingredienti siano privi di materiali di origine animale. In alternativa, puoi realizzare i prodotti per la pulizia utilizzando una semplice miscela di aceto bianco, bicarbonato di sodio e oli essenziali a tua scelta. Non solo è un’ottima alternativa, ma è anche economica ed efficace.

VERNICI VEGANE

Molte vernici presenti sul mercato contengono caseina, gommalacca o fiele di bue, tutti materiali di origine animale. Tuttavia sono disponibili sul mercato anche vernici vegane che sostituiscono gli ingredienti inadatti con leganti a base vegetale. In genere, le vernici vegane sono disponibili in una vasta gamma di colori e trame per soddisfare tutte le esigenze decorative.

COMPLEMENTI D’ARREDO VEGANI

Biancheria vegana
Biancheria vegana

I complementi d’arredo come cuscini, lampade e tappeti devono essere in lino, in cotone sostenibile o in tessuti sintetici. E solo allora potrai star certa di aver effettuato scelte di natura esclusivamente vegana. Puoi anche optare per materiali insoliti come il Piñatex, un’alternativa di cuoio naturale a base di fibre di cellulosa estratte da foglie di ananas, PLA e resina a base di petrolio che ora viene utilizzato su arredi come le lampade da tavolo. Il cotone, la canapa, la iuta e il sisal sono tessuti economici e sono disponibili in un’infinità di stili e modelli.

BIANCHERIA VEGANA

Quando si tratta di piumini, copripiumini, federe, inserti di cuscini e plaid, le alternative vegane sono infinite. I rivenditori infatti offrono opzioni come canapa, cotone e fibre Tencel Lyocell che sono cruelty-free e sostenibili.

Molti materassi in commercio sono realizzati con materiali non vegani come lana, piume e caseina. Si tratta di materiali che vengono utilizzati per lo strato interno ed esterno del materasso. E’ consigliabile invece cercare aziende che utilizzano prodotti come il lino, il lattice naturale, la fibra di bambù, la canapa, il cotone o la buccia di cocco.

MOBILI VEGANI

Mobili vegani
Mobili vegani

Quando si acquista un divano rivestito in velluto o in ecopelle, c’è ancora la possibilità che i cuscini o altri elementi, come l’imbottitura, contengano un prodotto di origine animale.

Quando un divano viene pubblicizzato come ‘vegano’, occorre assicurarsi che non si riferisca solo al tessuto del divano. Molti divani infatti sono stati realizzati con un rivestimento di piuma sotto il tessuto per rendere la seduta più confortevole.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *