image313

Uova di pasqua minimal chic

Il sistema è rimasto inalterato da quando eravamo bambini: praticare due buchi sulle estremità del guscio e soffiarci dentro per far uscire l’interno dell’uovo. Dopo di che, date libero sfogo alla fantasia. Cominciamo dalle versioni più chic, che travestono le uova da ballerine della Belle époque, con pizzi, merletti, passamaneria di vario genere e fregi decorativi di bigiotteria e strass.

FAI DA TE, MA CON STILE: UOVA DI PASQUA BIANCHE E NERE

Come protesta al concetto di uova colorate, si afferma l’uso del bianco e nero, in tutte le sue varianti: a pois, a zig zag, a righe, a rete, a ragnatela, disegnate, lucide, incartate o appese per la coda…

… O TOTAL WHITE

con decori in rilievo, su aiuole di verdurine o con aoreole di mughetti.

ORO E LAVAGNA

Divertente l’idea di spruzzarle d’oro o con vernice lavagna su cui scrivere a gessetto bianco e colorato tutto quello che ci passa per la testa, scarabocchi compresi.

UOVA DI PASQUA CON MESSAGGIO

Sempre in bianco e nero, le uova possono diventare vere e proprie pagine di diario o di matematica, poesie da conservare in frigorifero, invece che nel cassetto. Oppure stampe, fogli di litografie e disegni acquerellati.
Arte in miniatura.

DOVE POGGIAMO LE NOSTRE UOVA?

Altro dettaglio di originalità è la collocazione, la scelta di un habitat insolito: un vaso di rami da cui le uova pendono come frutti vuoti, un secchio di latta, improvvisate campane di vetro, vasi in cui le uova fanno capolino come bulbi di narcisi profumati.

Ogni oggetto vuoto può essere lo sfondo perfetto per queste delizie ad alto contenuto proteico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *