Come realizzare i giardini sospesi di kokedama

Fiori che dondolano come bambini sull'altalena; piante che sfidano le leggi di gravità; una pioggia immobile di corde e foglie. È questa la nuova poetica tendenza che si sta diffondendo tra gli amanti del verde e dello stile nipponico: l'arte del Kokedama

0
767

Vi mostriamo come riprodurre un’idea dell’olandese Van der Valk, che rivisita l’arte del kokedama (in giapponese “perle di muschio”), appendendola per le corde.

INGREDIENTI PER IL PERFETTO KOKEDAMA

Di facilissima realizzazione, richiede solo pochi ingredienti:
-terreno argilloso o terra per bonsai;
-terriccio
-muschio
-spago
-una piantina di piccole dimensioni.

PROCEDURA PER LA REALIZZAZIONE DEL KOKEDAMA

PASSO 1

image

Sfilare con dlicatezza la piantina dal vaso, con tutte le radici.

PASSO 2

image

Sciacquare le radici, lasciando un po’ di terreno nella loro parte superiore.

PASSO 3

image

Mischiare il terreno argilloso e il terriccio in quantità uguali.

PASSO 4

image

Coprire con questo composto le radici, plasmandolo in modo da formare una sfera che arrivi fino al fondo delle foglie. Pressare la palla di terra per compattarla.
Avvolgere la sfera così formata col muschio e premerlo in modo che attecchisca fermamente sul terreno.

PASSO 5

image

Passare più volte sulla palla di terra tre metri di spago, fino a ricoprire l’intera superficie.

PASSO 6

image

Tirare un capo dello spago e assicurarlo intecciandolo col resto dello spago, già avvolto attorno alla palla. Ripetere la stessa operazione con l’altro capo, sull’altro lato della sfera, trovando la giusta distanza che consenta alla piantina di restare in equilibrio.

image

CURA DEL KOKEDAMA SOSPESO

-Trovare la posizione e l’esposizione (ombra/luce) adatta al genere di piantina.
Innaffiare immergendo la sfera di terreno in una bacinella piena d’acqua, finché questa non smetta di fare le bolle. Innaffiarla più spesso di quanto richiederebbe quel tipo di pianta, considerando che, in assenza del vaso, il terreno tende ad asciugarsi più velocemente.

Vi consigliamo di realizzare più kokedama di dimensioni diverse e di comporli l’uno vicino all’altro, appendendoli a un albero, a un arco di ferro, alla tettoia della veranda o del balcone. Il risultato sarà di grande effetto e vi darà l’impressione di passeggiare tra bolle di terra evaporata.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here